ibookBeh… sarei proprio io il “Bastian Contrario” di turno. Ho aspettato che Apple passasse ad Intel per comperare un bell’iBook G4 da 12 pollici.

In realtà ho comprato questo portatile perchè è un buon laptop e soprattutto è piccolo, resistente ed anche tutto sommato economico (soprattutto ora che tutti schifano il powerpc).

Inutile dire che appena sono entrato in possesso di questa macchina, ho installato Linux (Kubuntu powerpc, per la precisione). Tra l’altro, sto lavorando, nei tempi morti, ad un piccolo howto su come mettere il pinguino su questa mela 🙂

Post Made with a MAC

5 Comments

Teo · August 4, 2006 at 12:56

Se non sono indiscreto, quanto hai sborsato?

Paolo · August 4, 2006 at 16:44

Ciao Teo,
beh il modello che ho preso e’ l’ultimo, quello rilasciato nella seconda metà del 2005, nuovo e con garanzia. Di listino costa + di 1100 euro, ma io tramite un amico che lavora in una grossa catena di supermercati hi-tech l’ho trovato a circa 850 euro.
Certo non e’ poco, ma alla fine, sia su ebay che dai fornitori di portatili i 12 pollici costano tantissimo (come i 17 pollici di solito)…

Teo · August 7, 2006 at 09:53

Grazie… devo fare un salto da te a vederlo che mi esalta sta cosa del portatile da 12″.
Anche se il prezzo è meno accattivante di quello che speravo 🙁

Teo · August 7, 2006 at 16:31

Ho appena visto una novità fighissima.
vmware è in beta per osx…
finalmente.

Però credo che sia solo per le versioni intel ;P

Paolo · August 29, 2006 at 14:39

Ciao Teo,
e scusa per la latitanza, ma ero un po’ in giro 🙂

Ti confermo che il vmware e’ solo per intel, e alla fine, poco male. L’ibook lo considero il fratello maggiore di un PDA, e non come una workstation di “produzione”. In sostanza del vmware non saprei (quasi) cosa farmene.

Se vuoi venire a vederlo, avvisami per tempo prima, che lo porto dietro 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *