La scelta del contribuente: cosa fare per destinare la quota

Il contribuente può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche, relativa al periodo di imposta 2005, apponendo la firma in uno dei quattro appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione (CUD 2006; 730/1- bis redditi 2005; UNICO persone fisiche 2006). È consentita una sola scelta di destinazione.
La scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell’8 per mille di cui alla legge n. 222 del 1985 non sono in alcun modo alternative fra loro.

Qui è possibile trovare tutte le informazioni in politichese.

Allego qui di seguito un elenco di associazioni “degne/plausibili” 🙂
(ce ne sono diverse migliaia, quindi ci vorrebbero ore per stilare un elenco appropriato… peccato che il tempo manchi…)

Associazione Codice fiscale
CNR 800 543 305 86
ASI 970 610 105 89
CIRA 045 327 106 31
Università di Milano 800 126 501 58
Università di Bologna 800 070 103 76
Politecnico di Torino 005 184 600 19
Normale di Pisa 800 050 505 07
WWF 800 784 305 86
Greenpeace 970 466 305 84
Legambiente 804 584 705 82
Lav 804 268 405 85
Lipu 800 323 504 82
UNICEF Onlus 015 619 205 86
Telefono Azzurro 920 126 903 73
EMERGENCY 971 471 101 55
Medici senza frontiere 970 961 205 85
Telethon 048 797 810 05

Note: molte di queste associazioni hanno nomi ben noti. Elenco l’esteso di alcune sigle (nel caso fosse necessario un chiarimento)

CNR – Consiglio nazionale delle Ricerche
ASI – Agenzia Spaziale Italiana
CIRA – Centro Italiano Ricerche Aerospaziali
LAV – Lega Anti Vivisezione
LIPU – Lega Italiana Protezione Uccelli


Alcuni chiarimenti:

Domanda: Questa donazione rappresenta un costo aggiuntivo per il contribuente?
Risposta: No. Il contribuente può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito (IRPEF) firmando uno solo dei quattro riquadri presenti nei moduli per la dichiarazione dei redditi.Se non firma, questa quota resterà allo Stato.

Domanda: Ma questo contributo è in alternativa all’8 per mille?
Risposta: La scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell’8 per mille (di cui alla legge n. 222 del 1985) non sono in alcun modo alternative fra loro.

Domanda: Che differenze ci sono?
Risposta: Mentre per l’8 per mille la scelta o meno di firmare incide solo sulla destinazione dei fondi e non sul loro ammontare, il 5 per mille avrà una portata variabile a seconda di quanti contribuenti effettueranno la scelta.

Domanda: Che succede se firmo soltanto senza indicare il codice fiscale?
Risposta: Se non viene indicato il codice fiscale le somme saranno ripartite in modo proporzionale in base al numero di preferenze ricevute dalle associazioni appartenenti alla stessa categoria.


0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *